Digitalizzazione – Tra illusione e realtà

04.10.2019
Contributo di Benjamin Talin
Pubblicato sotto:   competenze digitali, mondo del lavoro, PMI
Versione originale: tedesco

Non passa quasi giorno senza che il tema della digitalizzazione sia affrontato in un modo o nell'altro. Soprattutto per i grandi gruppi industriali, concetti come l'«intelligenza artificiale», «Internet of Things», «trasformazione digitale» sono ormai parte integrante di ogni singola presentazione.

La realtà dell'economia svizzera è però tutt'altra cosa. Purtroppo manca una comprensione di base, molti manager si sentono sopraffatti ma anche lasciati indietro. Siccome il tema ha una grande eco nei media, molti dirigenti si sentono colti alla sprovvista e abbandonati.

Un sondaggio della Scuola universitaria di economia di Zurigo (Hochschule für Wirtschaft Zürich HWZ) ha mostrato che siamo ancora ben lungi da un'economia digitale. In questo sondaggio l'85 % delle PMI svizzere è definito come «dinosauro digitale», in quanto non ha ancora intrapreso nulla per digitalizzare processi semplici ma importanti, ad esempio le esperienze dei clienti o anche processi commerciali.

Promotori economici e regionali sopraffatti

Molte PMI in cerca di aiuto si rivolgono anche ai promotori regionali e alle autorità locali. Tuttavia la maggior parte delle volte il numero delle aziende che necessitano d'aiuto supera le capacità a disposizione. I numerosi contributi mediatici sollevano molte domande ma le aziende hanno anche bisogno di risposte concrete su come affrontare la situazione.

L'85% di tutte le imprese, di cui sopra, rappresenta naturalmente una grande sfida. Come raggiungere un numero così grande di imprese? Come coprire così tanti temi sulla digitalizzazione? A quale partner neutrale possono rivolgersi le aziende?

La concorrenza internazionale modifica il mercato

La digitalizzazione non ha portato soltanto aspetti positivi per l'economia. Anche la concorrenza può espandersi più facilmente in altri Paesi consentendo soprattutto ai concorrenti esterni di entrare più velocemente sul mercato svizzero. Poiché la maggior parte dei clienti è già attiva online (si informa, confronta, compera, ecc.) per certe aziende è impossibile sopravvivere senza investire nella digitalizzazione. I nuovi possibili concorrenti, che possono anche provenire da altri settori, sono spesso ingestibili per una piccola impresa.

Conclusione

Occorre trovare delle soluzioni sovraregionali per trattare i temi su più ampia scala. Altrimenti il divario tra i precursori del mondo digitale e coloro che rimangono indietro sarà così grande da divenire alla fine un pericolo per l'economia svizzera. In questo ambito giocano un ruolo particolarmente importante la promozione economica regionale e il sostegno mirato alle PMI al fine di informarle, stimolarle e prepararle a reagire ai futuri cambiamenti.

Benjamin Talin
Benjamin Talin
Fondatore MoreThanDigital.info