La digitalizzazione incide sul mondo del lavoro: quali sono le ripercussioni sulla formazione professionale?

17.10.2017
Contributo di Josef Widmer
Pubblicato sotto:   competenze digitali, formazione professionale, mondo del lavoro

Versione originale: tedesco

Per effetto della digitalizzazione, l'economia nel suo complesso e i modelli commerciali dei vari settori subiranno un cambiamento molto più radicale di quanto non si immagini la maggior parte della gente.

Nei prossimi 15 anni potrebbe essere automatizzata circa la metà degli attuali posti di lavoro, parallelamente se ne creeranno altri con nuove esigenze. Le competenze trasversali giocheranno un ruolo molto importante. Saper riflettere in modo autonomo, agire in nuove situazioni, assumersi responsabilità, essere aperti, inclini all'apprendimento e affrontare nuove sfide sono qualità sempre più richieste ai collaboratori. Hanno buone carte per il futuro le persone che abbinano spiccate competenze matematiche o tecniche nel settore delle TIC a una buona dose di creatività e intelligenza sociale.

In generale la formazione professionale svizzera è molto vicina alla pratica ed è permeabile. Due peculiarità che facilitano la trasmissione delle competenze professionali specifiche necessarie nell'era digitale e permettono alle persone che hanno perso il proprio posto di riorientarsi rapidamente. Gli istituti di formazione sono chiamati a proporre offerte di formazione continua e di riqualificazione adeguate. Mentre le associazioni professionali, in quanto responsabili dei tirocini e delle formazioni professionali superiori, devono prepararsi ad adattare rapidamente i vari profili professionali alle nuove esigenze. Sono certo che ci riusciranno.

Widmer
Josef Widmer
Direttore supplente SEFRI