L'edilizia digitale: il futuro dell'edilizia e dell'industria immobiliare svizzera

04.12.2018
Contributo di Peter Scherer
Pubblicato sotto:   Costruzione digitale, Smart city
Versione originale: tedesco

"Costruzione digitale" significa soprattutto nuovi metodi e processi e un carattere più vincolante.

L'edilizia e il settore immobiliare hanno potenziale per aumentare la loro efficacia, e questo non solo in Svizzera. Per molti versi, l'immobile come oggetto di valore non è paragonabile ad un prodotto fabbricato industrialmente. Tuttavia, è stato riconosciuto in tutto il mondo che gli edifici devono allinearsi maggiormente dalla produzione industriale. Ciò significa migliore pianificazione, costruzione e gestione. In questo caso "migliore" significa soprattutto più veloce, meno costoso a pari o maggiore qualità.

Se si vuole accelerare il processo di progettazione e costruzione, occorre ottimizzare soprattutto i processi di cantiere. Il tasso di prefabbricazione va aumentato. Ciò significa che la progettazione deve essere conclusa prima di iniziare la costruzione. Il processo di pianificazione può essere migliorato solo ottimizzando la cooperazione, che deve avvenire a diversi livelli. In primo luogo tocca le forme e i tipi di cooperazione tra committente e appaltatore, in secondo luogo la collaborazione tra imprese. Se si vuole generare valore aggiunto reale, la digitalizzazione imporrà all’industria edile e a quella immobiliare maggiori vincoli. In un futuro prossimo gli sviluppi tecnologici e le innovazioni, si pensi all'applicazione dell'intelligenza artificiale, porteranno a ulteriori ottimizzazioni.

Finora, l'industria edile e immobiliare hanno più o meno passivamente preso atto di questi sviluppi. L'evoluzione globale costringe ad agire anche le strutture federali svizzere: gli standard internazionali e le imprese globali portano in Svizzera questi nuovi metodi di lavoro e accelerano il cambiamento. Una pressione intensificata dai clienti in Svizzera che hanno già riconosciuto l'esistenza di un potenziale, sebbene la qualità degli edifici elvetici sia molto buona rispetto ad altri Paesi. Rimane un’unica domanda: per quanto tempo ancora possiamo permettercelo?

peter scherer
Peter Scherer
Leiter MAS Digitales Bauen, Institut Digitales Bauen, FHNW