Verso il futuro con consapevolezza

04.08.2017
Contributo di Monica Duca Widmer
Pubblicato sotto:   dati

Versione originale

La progressiva digitalizzazione sta aprendo e aprirà nuovi orizzonti e nuove fantastiche possibilità di crescita. Permette però anche di registrare - su apparecchi diversi - dove siamo, cosa facciamo, con chi comunichiamo, che frequenza cardiaca abbiamo, che umore abbiamo.

Secondo la legge federale sulla protezione dei dati, quelli personali possono essere trattati soltanto in modo lecito e usati per lo scopo indicato all'atto della loro raccolta. Ciò implica che le finalità del trattamento devono essere riconoscibili da parte della persona interessata.

Ognuno di noi dovrebbe poter dunque scegliere che dati fornire ed essere consapevole delle conseguenze ad esso legate. Il mondo digitale costringe tutti noi ad imparare a convivere con questa nuova realtà; per le aziende significa agire in trasparenza e considerare anche sempre dal lato etico l’uso dei dati; per la politica significa dare indicazioni quadro al fine di contenere gli abusi, ma evitare al tempo stesso di bloccare questo sviluppo, che creerà nuove opportunità, posti di lavoro e benessere nel nostro Paese.

 

Monica Duca Widmer
Monica Duca Widmer
Vicepresidente ComCom