Il servizio pubblico nel settore dei media promuove la partecipazione politica e rafforza la democrazia

I media contribuiscono in modo essenziale alla formazione delle opinioni. Un'informazione equilibrata, trasparenza e intellegibilità delle fonti d'informazione ne costituiscono il fondamento e permettono ai cittadini svizzeri come agli svizzeri all'estero di formarsi un'opinione in modo indipendente e informato e di agire a livello politico.
In un mondo dei media digitale, globale e allo stesso tempo sempre più frammentato, dove la popolazione tende a rivolgersi maggiormente alle offerte in Internet a scapito dei media classici, emergono anche nuovi rischi. La funzione dei media per la formazione democratica dell'opinione pubblica si scontra sempre più con la massiccia diffusione di disinformazione mirata e di discorsi di odio nei social media. La credibilità dei contenuti giornalistici può essere ridotta da questi fenomeni, che a lungo termine possono riflettersi negativamente sulla fiducia nei fondamenti dell'ordinamento democratico e nelle istituzioni democratiche.
Alla luce di tale contesto il ruolo del servizio pubblico nel settore dei media, in quanto punto di riferimento per comprendere meglio il contesto politico e sociale, assume una rilevanza ancora maggiore rispetto a prima. Ciò presuppone offerte mediatiche indipendenti, affidabili e di qualità elevata anche in Internet, e che si rivolgono a tutta la popolazione. Il servizio pubblico promuove la comprensione, la coesione e lo scambio tra le regioni del Paese, le comunità linguistiche, le culture, le religioni e i gruppi sociali, tenendo debitamente conto delle particolarità del Paese e delle esigenze dei Cantoni. Sostiene la partecipazione politica autonoma e rafforza la democrazia nonché il rispetto dei diritti fondamentali. La Svizzera si impegna inoltre a favore della qualità e della responsabilità etica nel giornalismo.