La Svizzera si impegna a favore di uno spazio digitale sicuro e affidabile

La Svizzera si impegna a garantire che anche nel cyberspazio vengano applicate regole chiare sia rispettato il principio del "diritto prima del potere". La base per uno spazio digitale sicuro, aperto e libero, fondato su regole chiare e sulla fiducia reciproca, è costituita dal riconoscimento, dal rispetto e dall'applicazione del diritto internazionale. A tal fine, la Svizzera si ingaggia a rafforzare la fiducia intergovernativa e a costruire la pace, in particolare nel quadro dell’Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa. Così facendo, estende il suo impegno dal mondo "offline" a quello "online" e rafforza ulteriormente la sua posizione nel campo della politica estera digitale contribuendo a ridurre i rischi nel cyberspazio. A livello della sicurezza informatica favorisce lo sviluppo e l’ampliamento delle proprie capacità e, considerate le forti interdipendenze a livello globale, contribuisce per quanto possibile al rafforzamento delle capacità in altri Paesi. La Svizzera può fungere da mediatore anche per quanto riguarda il ciberspazio, riunendo i rappresentanti di tutti gli attori coinvolti, ad esempio attraverso iniziative proprie come il «Geneva Dialogue on Responsible Behaviour in Cyberspace» per chiarire le responsabilità nel cyberspazio, promuovere un comportamento responsabile o sviluppare nuovi modelli di governance. Inoltre, la Svizzera si impegna a favore di misure coordinate a livello internazionale tese a prevenire e combattere la disinformazione mirata, l'odio e la propaganda del terrore. Questi fenomeni mettono sempre più alla prova la politica di sicurezza globale e il funzionamento del processo decisionale democratico.